LE MOSTRE ITINERANTI

LE MOSTRE ITINERANTI

Priorità è stimolare le sensazioni, appassionare, usando lo strumento della conoscenza, proponendo mostre itineranti progettate anche per chi sia impossibilitato negli spostamenti. Articolate con foto, stampe, video, dimostrazioni  dal vivo con i cani, vengono portate nei centri anziani, nelle scuole, nelle carceri, negli ospedali, nei centri ricreativi, nelle piazze, nei centri di assistenza sociale, nei punti di incontro della collettività  ed ovunque altro vi fosse invito. Il tutto per far rinascere curiosità e una sana empatia assopitasi a causa del ritmo della vita odierna e dall’uso dell’eccessiva tecnologia.

Durerà la razza che possiede il più elevato altruismo.

Jack London

Coinvolgere il pubblico con la loro diretta partecipazione, far loro provare, tentare anche con un cane non loro, a collaborare dinamicamente, comporta un coinvolgimento maggiore. Il gruppo prova a suggerire e creare reinterpretazione della cinofilia.

Il coinvolgimento  dei soci e del pubblico, ottiene più partecipazione  e più attiva crescita con ottimi risultati ottenuti da ogni uno di loro.

La mostra è articolata e suddivisibile, adattandola alle fasce di età a cui i messaggi sono indirizzati.

L’uomo è l’unico animale che arrossisce, ma è l’unico ad averne bisogno.

Mark Twain

Il cane è un gentiluomo. Spero di andare nel suo paradiso, non in quello degli uomini.

Mark Twain    

 

La zooantropologia è la scienza che studia il rapporto tra uomo e animale: in un momento sociale dove si accentuano le attenzioni esclusivamente al tecnologico, si propone questa mostra per risensibilizzare  il rapporto con il naturale, che si sta perdendo.

 

Incisioni rupestri Alpi Occidentali

Millenario è il rapporto di dialogo quasi misterioso tra uomo e animale all’origine. L’antica complice collaborazione di caccia e di lavoro, ha creato l’uomo moderno. Il compito degli adulti è far comprendere, sviluppare, indirizzare, negoziare, migliorare, arbitrare, attraverso la zooantropologia, il rapporto tra bambino-natura-animali. Grandi benefici sono ottenuti, come sviluppo personale e sociale, potente attivatore di empatia, canale di dialogo  è il rapporto con l’animale; la zooantropologia fa superare paure, pregiudizi, proiezioni errate, aspettative improprie, manie. Si ottiene inoltre accettazione del diverso ed apertura di dialogo con chi usa un altro linguaggio. La mostra si attua in modo inedito: invece di essere il pubblico che va dalla mostra è la mostra che va verso il pubblico in modo itinerante. La mostra si articola con immagini, storie, proverbi, cinema, scienziati, personaggi storici o pubblici e loro pensieri. Il personale che allestisce è plurititolato per il sociale e la cinofilia. Accompagnano uno o più cani addestrati per la pet therapy, lo sport, il soccorso, l’assistenza, il sociale. La manifestazione si può attuare in condizioni di tempo favorevole, usando gli spazi aperti. In condizioni di avversità climatiche possono essere utilizzati, previa autorizzazione, gli spazi interni agli edifici, meglio se androni.